Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Sito della Camera di Commercio di Savona - Comunicati stampa

Intestazione

Contenuto

Comunicati stampa

 

Bilancio di Mandato 2011-2015: presentato oggi il resoconto di cinque anni di attività della Camera di Commercio di Savona - Comunicato del 19 aprile 2016 file pdf 35 kb

BILANCIO DI MANDATO 2011-2015 CCIAA SAVONA - file pdf 424 kb

 

Giornata di formazione per le imprese esportatrici - 19 aprile: Giornata di studio gratuita alla Camera di Commercio Comunicato dell'8 aprile 2016

La Camera di Commercio di Savona organizza, in collaborazione con l’Ufficio delle Dogane, una giornata formativa dedicata ad approfondire gli aspetti dell’origine preferenziale e non preferenziale delle merci. L’incontro ha come relatore il Dott. Ezio De Vecchis, Funzionario Delegato dell’Ufficio delle Dogane di Savona. Il suo intervento si propone di chiarire alcuni aspetti sulla normativa comunitaria e internazionale in materia di origine, di made-in, di documentazione giustificativa di origine, di status di esportatore autorizzato e di informazioni vincolanti in materia di origine. Il seminario è rivolto a imprenditori, manager, professionisti e associazioni di categoria interessati a comprendere i vari aspetti dell’origine preferenziale e non preferenziale della merce e a servirsene per operare correttamente in ambito internazionale. Appuntamento in Sala Magnano, al terzo piano della sede camerale di Via Quarda Superiore 16, con orario 14 – 18,00. La partecipazione è gratuita previa compilazione della scheda di adesione Per ulteriori informazioni e iscrizioni rivolgersi a: Ufficio Servizi per l’internazionalizzazione e Ambiente @estero@sv.camcom.it – tel 019 8314262-242

________

P.O. FESR REGIONE LIGURIA ASSE 1   20 milioni di euro per le imprese liguri (Comunicato del 23 marzo 2016)

La Giunta dalla Regione Liguria ha recentemente approvato due strumenti del Programma Operativo per l'utilizzo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) per il periodo 2014-2020 .

Il primo è finalizzato al sostegno di progetti d'investimento in innovazione di prodotto/servizio, di processo e organizzativa al fine di rafforzare la competitività del sistema produttivo ligure.

Il secondo intende promuovere la realizzazione di progetti complessi di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale nonché l'applicazione di soluzioni tecnologiche funzionali alla realizzazione delle strategie regionale di "Smart Specialisation Strategy".

Entrambi hanno una dotazione finanziaria di 10 milioni di euro.

Due sono le finestre temporali per la presentazione dei progetti:

la prima, dal 12 aprile 2016 al 29 aprile 2016

la seconda, dal 15 settembre 2016 al 30 settembre 2016

Unioncamere Liguria, insieme a Regione Liguria, Filse spa, sistema camerale ed  associativo ligure, organizza alcuni incontri di informazione e orientamento rivolti alle imprese, sulle modalità di accesso a questi  strumenti finanziari.

Il calendario degli incontri è il seguente:

24 marzo 2016  - ore 10.00, Camera di Commercio di Savona, Via Quarda Superiore 16 – Sala Magnano
24  marzo  2016  -  ore 15.00,  Camera di Commercio di Imperia, Via. T. Schiva 29 – Sala Multimediale.

Per iscrizioni inviare i propri dati con indicazioni dell'evento cui si intende partecipare a unione.liguria@lig.camcom.it

_____________________________________________________________

Nuovo punto prelievi per analisi alimenti alla Camera di Commercio di Savona 

Da martedì 22 marzo le imprese potranno portare i campioni di prodotti agroalimentari (olio, pane, caffè, frutta, acqua, ecc.) da analizzare anche presso l’Ufficio Metrico della Camera di Commercio di Savona, in via Quarda superiore 16. ...comunicato del 17 marzo 2016 - file pdf 136 kb
 

25 febbraio 2016 CRESCERE IN DIGITALE La Camera di Commercio di Savona promuove il progetto che prevede corsi di formazione e tirocini per gli under 30 file pdf 154,31 kb

Corsi di formazione sul digitale per gli under 30 e, a seguire, tirocini formativi su questo tema nelle aziende: parte anche a Savona il progetto “Crescere in digitale”, realizzato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali in collaborazione con Google e Unioncamere.Il progetto “Crescere in digitale” si inserisce nell’ambito del programma “Garanzia Giovani”, con il duplice obiettivo di consentire ai giovani in cerca di occupazione di acquisire specifiche competenze in ambito digitale e di avvicinare le aziende al web, attraverso tirocini nelle aziende dei giovani “digitalizzatori”. I giovani non sono più inseriti in un percorso scolastico/formativo ma neppure impegnati in un’attività lavorativa, tra i 15 e i 29 anni, possono iscriversi a Garanzia Giovani e quindi a “Crescere in digitale”, che prevede per essi una formazione on line gratuita (basta andare sul sito www.crescereindigitale.it link esterno).Al termine del percorso potranno essere destinati alle aziende che ne faranno richiesta e che devono essere iscritte allo stesso portale. I tirocini saranno a costo zero per le aziende e, nel caso decidano di assumere il giovane tirocinante, sono previsti degli incentivi fino a 6 mila euro.<<L’Ente camerale savonese è particolarmente impegnato a supporto dell’innovazione e della digitalizzazione delle imprese del territorio – afferma il Presidente Luciano Pasquale – . Negli ultimi due anni ha, infatti, aderito all’iniziativa di Google e Unioncamere “Eccellenze in digitale”, consentendo in tal modo a ben 117 imprese locali di usufruire del supporto dei borsisti messi a disposizione dalla Camera di Commercio: gli imprenditori che hanno partecipato ai seminari per approfondire le conoscenze sul digitale e le sue opportunità sono stati invece 114. Il numero di imprese – aggiunge il presidente Pasquale – risulta ulteriormente aumentato tenendo anche conto  delle 165 imprese savonesi che hanno aderito a Italian Quality Experience, il portale delle eccellenze agroalimentari italiane>>.La Camera di Commercio invita ora a cogliere questa nuova occasione, sia per i giovani che riceveranno una formazione nel settore Internet e Social media, sia per le imprese locali che potranno avere a disposizione del personale per avvicinarsi e comprendere le potenzialità del web, ormai imprescindibile per la crescita sui mercati globali. Per informazioni contattare l’Ufficio U.R.P. e Comunicazione Esterna relazioni.esterne@sv.camcom.it oppure anche le borsiste di Eccellenze in Digitale, dott.ssa Noemi Reina e dott.ssa Federica Traversa, al numero telefonico 019 83141.

12 febbraio 2016 - COMUNICATO COMUNE SAVONA, CAMERA DI COMMERCIO SAVONA, CONFCOOPERATIVE SAVONA E IMPERIA, LEGACOOP LIGURIA, CGIL, CISL E UIL FIRMATO A SAVONA PROTOCOLLO PER LA VALORIZZAZIONE DELLA RESPONSABILITA' DELLE COOPERATIVE E DELLE PA NELL'AMBITO DELLA GESTIONE E DELL'AFFIDAMENTO DI SERVIZI

Firmato a Savona il protocollo per la valorizzazione della responsabilità delle cooperative e delle pubbliche amministrazioni nell’ambito della gestione e dell’affidamento di servizi. E' il primo in Italia di questo tipo. 
Comune di Savona, Camera di Commercio di Savona, Confcooperative Savona e Imperia, Legacoop Liguria,  CGIL, CISL e UIL hanno siglato questo accordo operativo che ha come obiettivi principali la valorizzazione della qualità dei progetti nell'ambito delle procedure di affidamento dei servizi, semplificare le procedure di gara, monitorare l'esecuzione di affidamento dei lavori, favorire l'inserimento lavorativo e sociale di persone svantaggiate mediante l'introduzione di clausole sociali per appalti di importo superiore alla soglia comunitaria e di convenzioni per appalti sotto la soglia comunitaria. 
Un protocollo che riunisce enti pubblici e imprese e che le cooperative potranno sottoscrivere singolarmente assumendo una serie di impegni in termini di legalità e trasparenza. 
"E' un protocollo che aumenta il percorso di riconoscibilità delle cooperative - spiegano Mattia Rossi e Riccardo  Viaggi dell'Alleanza delle Cooperative - e ci costringe a seguire passo dopo passo la creazione di un sistema virtuoso.  Gli appalti al massimo ribasso finiscono spesso con il favorire situazioni di illegalità. Dobbiamo arrivare ad inserimento nelle procedure di gara di elementi che riconoscano invece anche gli elementi di qualità che caratterizzano le imprese. Questo protocollo favorisce questo percorso che da questo momento è un percorso comune tra imprese, enti pubblici e sindacati". 
Il protocollo si inserisce in un lavoro più ampio che ha visto nei mesi scorsi la raccolta di firme contro le false cooperative e un Protocollo di Legalità che il Ministro dell'Interno e l'Alleanza delle Cooperative Italiane hanno firmato e che sarà collegato ad un vero e proprio Albo dove le cooperative potranno essere iscritte con un riconoscimento etico della loro attività.
" Il protocollo firmato oggi a Savona - sottolinea Luciano Pasquale, presidente della Camera di Commercio di Savona -è una tappa fondamentale per combattere il fenomeno della concorrenza sleale. Il modello cooperativo oggi rappresenta una soluzione ideale per aiutare i giovani a fare impresa, il protocollo favorisce un sistema con regole più chiare dove le imprese possono crescere.  
Il meccanismo è facile. Più le imprese sono trasparenti, più saremo in grado di fornire loro procedure burocratiche  veloci e altrettanto trasparenti".
Un protocollo che avvicina il mondo pubblico al mondo delle imprese. 
" Questo è uno dei grandi valori aggiunti di questo progetto - ha ricordato l'Avv. Luciano Gallo che ha moderato il dibattito -. Senza lavoro non si va da nessuna parte. Ma deve essere un lavoro trasparente, con regole chiare, senza sommerso. C'è bisogno di scelte e protocolli precisi. Questo protocollo mette un segno distintivo".

Appuntamento domani, 3 febbraio, alle ore 10, alla Camera di Commercio di Savona per la presentazione del bando “Ingegneria finanziaria -Fondo Tranched cover- file pdf 14,70 kb

Nell’ambito della misura 1.2.4 "Ingegneria finanziaria" del POR 2007-13, la Regione Liguria ha istituito il Fondo Tranched Cover per sostenere l’accesso al credito delle piccole e medie imprese. I fondi sono finalizzati alla copertura delle garanzie su finanziamenti a sostegno di piani di sviluppo aziendale, fabbisogno di circolante, scorte, liquidità e capitalizzazione aziendale o per riequilibrio finanziario delle piccole e medie imprese con rating non inferiore a B (S&P). Le operazioni dovranno essere attivate entro il 31 ottobre 2016 presso le banche convenzionate (Banca Carige, Unicredit Banca e Banca Monte dei Paschi di Siena).

Il bando e le modalità di presentazione delle istanze saranno presentati ad imprese, associazioni di categoria e  professionisti da funzionari di FILSE e delle banche coinvolte nel progetto.

Contributi camerali alle imprese savonesi che partecipano a fiere internazionali - Comunicato del 29 gennaio 2016 file pdf 14,73 kb

L’Ente camerale ha prorogato e rifinanziato il bando di contributi camerali  per la partecipazione a fiere internazionali  in Italia e all’estero: la Giunta camerale ha deliberato di estendere i  contributi camerali, originariamente previsti soltanto per il 2015, anche alla partecipazione ad eventi fieristici fino al 31 marzo 2016. “ La Giunta camerale – dichiara il Presidente Luciano Pasquale - ha stanziato allo scopo ulteriori 50.000 euro, che portano il bando a una dotazione finanziaria complessiva di  200.000 euro. Nonostante le minori entrate percepite e quindi le minori risorse a disposizione per interventi promozionali - prosegue Pasquale -  la Camera di Commercio di Savona continua a sostenere la partecipazione, in forma autonoma, delle imprese savonesi alle fiere all’estero e a quelle che si svolgono in Italia, ma di portata internazionale.” Per le iniziative realizzate dal 1 al 31/1/2016 la scadenza delle domande è fissata al 29 febbraio 2016, mentre per presentare le domande  per le fiere di febbraio e marzo 2016 resta invariato il termine di 30 giorni dalla fine della manifestazione.

 

Luciano Pasquale RIFORMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO COSI’ SI SOTTRAGGONO RISORSE AL TERRITORIO - Comunicato del 22 gennaio 2016 file pdf 15,63 kb

“La riforma delle Camere di Commercio,  così come si sta concretizzando con l’approvazione dello schema di Decreto Legislativo che attua la riforma Madia,  sancisce un drastico e grave ridimensionamento delle attività camerali, in particolare per quanto attiene il sostegno alle imprese ed all’economia dei territori. Nella provincia di Savona negli ultimi 5 anni la Camera di Commercio – afferma il Presidente Luciano Pasquale –  ha dedicato alle attività di sostegno all’economia risorse importanti, nell’ordine di 18 milioni di euro. Sono soldi delle imprese savonesi che restano sul territorio e sviluppano le potenzialità del nostro sistema imprenditoriale, favorendone l’ammodernamento, l’innovazione e la competitività.”

Prosegue il Presidente: “Con la riforma queste risorse non esisteranno più, le imprese vedranno ridursi l’onere del diritto camerale  che, per la nostra provincia, si può quantificare in un risparmio medio per azienda dell’ordine di 50 euro all’anno.  Un risparmio irrisorio che però comporta la grave conseguenza di azzerare gli interventi economici capaci di determinare solidità e innovazione per il sistema delle imprese locali.”

La riduzione di funzioni e di compiti in capo alle Camere di Commercio previste dall’ipotesi di decreto legislativo  accentua gli aspetti burocratici dell’attività camerale ed annulla le possibilità di intervento dell’Ente a sostegno dell’economia, contraddicendo, di fatto, gli obiettivi della riforma.

Si prevede inoltre una consistente riduzione del personale delle Camere di Commercio, senza tener conto delle situazioni più virtuose, come è il caso della Camera di Savona, che opera con un organico di 49 dipendenti, pari al 73% della pianta organica, avendo altresì ridotto drasticamente negli ultimi tre anni le posizioni dirigenziali.

“Le risorse umane della Camera – conclude Pasquale –  sono un valore fondamentale per sviluppare tutte le potenzialità dell’Ente e, conseguentemente, tutte le opportunità di crescita dell’economia e del lavoro della nostra provincia”.

Workshop "Pillole digitali" parte il secondo ciclo. Martedì 26 gennaio 2016 a Palazzo Lamba Doria - comunicato del 21 gennaio 2016 - file pdf 15 kb

 

 

 

 

 

 

 

Pagina aggiornata al: 05.08.2016

Ti Ŕ stata utile questa pagina?

Condividi questa pagina:

Contatto di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:
dal 26 aprile 2016 la nuova denominazione della CCIAA di Savona Ŕ CCIAA RIVIERE DI LIGURIA

-

  • Tel -
  • Fax
  • E-mail   

Note
26/4/2016 nasce CCIAA Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona dall'accorpamento dei tre corrispondenti enti camerali. CCIAA RIVIERE DI LIGURIA